Scuola, arriva il concorso per 17mila docenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

«Il prossimo anno bandiremo un concorso a cattedra per circa 17 mila docenti: il concorso è l’unico strumento per entrare in ruolo e insegnare». A dirlo è il ministro Stefania Giannini. «Il concorso, che si terrà nella tarda primavera 2015 – ha aggiunto – consentirà di essere in tempo utile per l’immissione in ruolo nell’estate 2016».

Il ministro ha riferito che 7mila docenti saranno immessi in ruolo per l’anno scolastico 2014-1015, quindi si procederà ad immissioni per il successivo anno scolastico attraverso il nuovo concorso, gli idonei dal concorso svolto nel 2012 e la graduatoria ad esaurimento.

«Ho recentemente firmato l’aggiornamento delle graduatorie e vi confermo che in giornata firmerò l’aggiornamento delle graduatorie a esaurimento di Istituto valide per il triennio 2014/2017», ha aggiunto Giannini, durante il question time.
Secondo il ministro, «è importante dare regolarità ai concorsi. Non solo lo prevede la legge, dato che l’arruolamento dei docenti si fa al 50% da concorso e 50% da graduatorie ad esaurimento, ma anche perché il concorso è di fatto l’unico modo per garantire a tanti nuovi abilitati – e tra questi tantissimi giovani che si sono formati recentemente e scelgono l’insegnamento nella scuola per passione e vocazione – di poter avere una possibilità in tempi ragionevoli di entrare di ruolo a insegnare ai nostri ragazzi».

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I burocrati uccidono più del virus

Dobbiamo attendere gli accertamenti medici per sapere se la giovanissima Camilla Canepa è morta per il vaccino Astrazeneca o per altro, ma in ogni caso questa tragedia ha fatto emergere tutte le falle della campagna vaccinale: il Cts, l’Aifa, Figliuolo e le Regioni. Ora non

Continua »
TV E MEDIA