Scuola, subito le 100mila assunzioni degli insegnanti precari. Il Governo accelera. Domani il voto di fiducia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Governo accelera sulla Scuola. Domani arriva in aula al Senato il ddl Scuola senza il via libera della Commissione e senza relatori. Un passo che precede il voto di fiducia che potrebbe arrivare giovedì. In mattinata era stato depositato il testo del maxi emendamento al ddl scuola dei relatori Franco Conte e Francesca Puglisi che accoglieva anche qualche richiesta delle opposizioni. Subito le 107 mila assunzioni di nuovi insegnanti precari, ma parte della riforma slitta al 2016/2017. Tra le novità previste dal maxi-emendamento una valutazione dei presidi triennale e un Comitato di valutazione docenti rivisto nella sua composizione con una maggiore presenza di docenti e l’aggiunta di un membro esterno; l’assunzione dei circa 6 mila 500 idonei al concorso 2012 inseriti nel piano di assunzione straordinaria dei docenti precari operativo da settembre; la destinazione del 10% dello school bonus alle scuole con meno risorse e il tetto di 100 mila euro per le erogazioni liberali agli istituti.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA