Se n’è andato Giovanni Conso, presidente emerito della Corte Costituzionale. Aveva 93 anni ed è stato anche ministro della Giustizia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Morto a Roma nella notte Giovanni Conso, presidente emerito della Corte Costituzionale. Aveva 93 anni ed è stato anche ministro di Grazia e giustizia nel primo governo Amato (12 febbraio – 28 aprile 1993) e del governo Ciampi (28 aprile 1993-16 aprile 1994). Nel corso del suo mandato si aprì anche un’indagine per associazione mafiosa nei confronti di Giulio Andreotti. Avvocato, professore universitario, ha insegnato procedura penale nelle facoltà di giurisprudenza delle Università di Genova, Urbino, Torino, della “Sapienza” di Roma e della Lumsa di Roma. Professore emerito di Procedura penale presso l’Università di Torino è stato membro laico del Consiglio Superiore della Magistratura dal 1976 al 1981. La camera ardente sarà allestita nel palazzo della Consulta. I funerali si celebreranno a Roma nella basilica di Santa Maria degli Angeli.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA