Se pure le mogli finiscono nel pallone

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Antonello Di Lella

Una volta lo spogliatoio era sacro. Il luogo dove veniva stretto una sorta di patto di sangue tra l’allenatore e la squadra. E tutto doveva rimanere segreto per il mondo esterno. Ora, come se non fossero già sufficienti giornali e televisioni, sempre più spesso anche compagne e mogli dei calciatori scendono nell’arena dispensando consigli tecnici. Ma non solo. Sguinzagliate, nella maggior parte dei casi, dai mariti stessi che per un politically correct non possono certo esprimere a chiare lettere ciò che pensano di allenatori, presidenti o avversari. Insomma meglio che a cantargliene quattro sia la donna di famiglia. Come dimenticare Jenna Sodano, fidanzata dello sfortunato attaccante della Fiorentina Giuseppe Rossi, che per commentare l’esclusione del suo amato dalla lista mondiale di Cesare Prandelli inveì duramente col ct via Twitter. Ma non accade solo in Italia. Perché Oltralpe Anara Atanes diede a Didier Deschamps dell’”allenatore di m…” per l’esclusione del suo Nasri dall’ultimo mondiale brasiliano. Mica semplici compagne di vita, anche commissarie tecniche. Magari un tantino di parte. Donne che con i loro tweet possono inclinare o rinsaldare rapporti con tifosi e città. Come accadde alla compagna di Lavezzi, Yanina Screpante, che derubata dell’orologio inveii contro la città di Napoli. O come la bellissima moglie di Wesley Sneijder che twittò un “I like Istanbul” per confermare la bontà della scelta del marito di giocare nel Galatasaray. Attivissima su Twitter la show girl Melissa Satta, che più volte ha preso le parti del suo Kevin Prince Boateng difendendone le prestazioni sportive e non solo. Durissima la sua presa di posizione contro i tifosi della Pro Patria che riservarono a Boateng fischi razzisti.

DIBATTITO SURREALE
Tornando alla serie A e agli ultimi giorni il proscenio è stato guadagnato da due mogli. Quella di Luca Antonini, Benedetta Balleggi, che dopo il gol del marito alla Juventus di Allegri non ha perso occasione per tirare frecciatine all’allenatore che lo escluse ai tempi del Milan. E Silvia, la moglie di Pazzini, che ha bacchettato mister Inzaghi per “la scarsa considerazione del marito”. E le mogli allenatrici hanno scatenato un vero e proprio dibattito su Facebook con la partecipazione anche di Bobo Vieri e della moglie di Antonio Cassano, Carolina Marcialis. Fulcro della discussione era proprio l’intervento delle donne dei calciatori in questioni meramente tecniche. E forse aveva ragione la moglie di Totò Di Natale: “certe cose andrebbero discusse altrove”. Nello spogliatoio. Appunto.