Al via il secondo scrutinio per l’elezione del Presidente della Repubblica. Il centrodestra propone una rosa di nomi per il Quirinale. Nuovo vertice anche in casa Pd, M5S e Leu

Riprende oggi, alle 15, la seduta per il secondo scrutinio per l'elezione del Presidente della Repubblica dopo la fumata nera nella prima votazione di ieri.

Riprende oggi, alle 15, la seduta per il secondo scrutinio per l’elezione del Presidente della Repubblica (qui lo speciale della Cameraqui il video in diretta) dopo la fumata nera nella prima votazione di ieri (leggi l’articolo). Al termine dello spoglio nell’Aula di Montecitorio, le schede bianche sono state 672. In tutto i presenti e i votanti sono stati 976 rispetto ai 1.008 previsti. Il quorum necessario a eleggere il Capo dello Stato non è dunque stato raggiunto. Trentasei voti sono andati al magistrato Paolo Maddalena, mentre 16 al presidente uscente Sergio Mattarella.

PRIMO GIORNO DI VOTAZIONI PER IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, GLI INTERNI DELLA CAMERA

Anche oggi il quorum per far scattare l’elezione del capo dello Stato sarà di 673 voti, pari ai 2/3 dei componenti del Parlamento integrato dai delegati delle Regioni. Dopo il terzo scrutinio, quello in programma domani, sarà sufficiente, invece, la maggioranza assoluta. Intanto prendono quota a Montecitorio i primi nomi ufficialmente in corsa per il Colle, almeno per quanto riguarda lo schieramento del centrodestra. Alle 15, in concomitanza con l’avvio del secondo scrutinio del Parlamento in seduta comune, in una conferenza stampa dei i leader della coalizione svelerà la rosa del centrodestra.

L’appuntamento con i giornalisti potrebbe essere preceduto da un vertice dello schieramento. Nella mattinata, dopo l’incontro tra il segretario della Lega, Matteo Salvini, e i grandi elettori Lega, erano circolati i nomi di Maria Elisabetta Alberti Casellati, Marcello Pera e Carlo Nordio. Alla stessa ora è convocato l’incontro delle delegazioni di Pd, M5s e Leu al gruppo Pd della Camera.

Risultati primo scrutinio delle elezioni del Presidente della Repubblica: 672 schede bianche, Maddalena il più votato.

Si è concluso il primo scrutinio per l’elezione del Presidente della Repubblica che succederà a Sergio Mattarella al Quirinale. Visto il clima di forte incertezza politica, come previsto lo scrutinio è andato nullo: i partiti non solo non hanno trovato un accordo, ma non sono neanche riusciti a esprimere un candidato Presidente della Repubblica che potrebbe sembrare favorito rispetto ad altri. Molte sono, infatti, state – come anticipato – la schede bianche.

Elezioni presidente della Repubblica: i risultati primo scrutinio.

Vediamo nel dettaglio i risultati del primo scrutinio per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica e tutti i nomi emersi da questa prima votazione: Schede bianche: 672; Schede nulle: 51; Paolo Maddalena: 36 voti; Sergio Mattarella: 16 voti; Cassinelli: 9; Marta Cartabia: 9 voti; Demartini: 7; Tasso: 7 voti; Silvio Berlusconi: 7 voti; Ettore Rosato: 6 voti; Umberto Bossi: 6 voti; Marco Cappato: 5 voti; Landucci: 4; Bruno Vespa: 4; Risso: 3; Lauro: 3; Fioretti: 3; Alaia: 3; Baldini: 3; Moles: 3; Lotito: 3; Mattei: 3; Francesco Rutelli: 3; Craxi: 3; Bersani: 3; Martino: 3; Alberto Angela: 2; Roi: 2; Folgori: 2; Ciocchi: 2; Chirichella: 2; Conte: 2; De Fazio: 2; Tanasi: 2; Giorgetti: 2; Siani: 2; Leo: 2; Elisabetta Belloni: 2; Casini: 2; Casellati: 2; Amato: 2; Volpe: 1; Bandetti: 1; Gozzi: 1; Zoff: 1; Stornaiuolo: 1; Levoni: 1; Pescara: 1; Desa: 1; Novella: 1; Torromino: 1; Maisano: 1; De Rosa: 1; Mapei: 1; Chessa: 1; Gonnelli: 1; Sebastiani: 1; Gorian: 1; Borsellino: 1; Villani: 1; Gratteri: 1; Zaccardi: 1; Finocchiaro: 1; Gabutti: 1; Nordio: 1; Veltroni: 1; Cossiga: 1; Ciocci: 1; Prosperetti: 1; Razzi: 1; Calza: 1; Fresu: 1; Segni: 1; Corona: 1; Bazoli: 1; Deluca: 1; Cruciani: 1; Barbero: 1; Signorini: 1; Abbate: 1; Pastorino: 1; Pertici: 1; Amadeus: 1; Segre: 1; Mario Draghi: 1; Cassese: 1; Bindi: 1.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 17:01
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram