Selfie con il dittatore. Razzi in Siria si va la foto con Assad e la pubblica sui social

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Chissà quali consigli avrà dispensato, dall’alto della sua esperienza in diplomazia internazionale. Ma di sicuro il senatore di Forza Italia, Antonio Razzi, diventato famoso per le parodie di Maurizio Crozza, è andato in Siria per incontrare il presidente Bashar al Assad, facendosi un selfie, come se fosse una star e lui si trovasse in una gita di piacere a Damasco.

Insomma, nonostante la guerra civile che sta dilaniando la Siriai da sei anni, con il capo del governo di Damasco responsabile di orribili crimini di guerra, il parlamentare abruzzese – in missione diplomatica insieme ad altri parlamentari europei – ha pensato bene di scattare una foto insieme ad Assad per pubblicare l’immagine sui profili social. I due appaiono sorridenti al termine di un incontro. Razzi ha colpito ancora per i suoi comportamenti sopra le righe. Del resto la politica estera si sta rivelando una sua passione, specie se si parla di dittatori: in passato ha incontro il leader della Corea del Nord, Kim Jong-un.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I finti miracoli di Gualtieri

Facciamolo santo subito. E visti gli ultimi miracoli, mettiamolo tra i beati che contano, minimo minimo alla destra del Padre. A Roberto Gualtieri, d’altra parte, i prodigi vengono così, naturali. Prendiamo la sporcizia di Roma. Aveva promesso una pulizia straordinaria a dicembre, e puntualmente il

Continua »
TV E MEDIA