Svolta nel M5S. Vince il Sì al 2×1000. Oltre 24mila gli iscritti favorevoli al finanziamento pubblico. Conte: “Servirà a rafforzare l’azione politica sui territori”

2x1000 M5S Conte
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Via libera alla proposta, formulata dal M5S ai suoi iscritti attraverso la piattaforma SkyVote, di richiedere l’accesso al finanziamento del 2×1000 e al finanziamento privato in regime fiscale agevolato mediante iscrizione al registro nazionale. “Hanno votato sì in 24.360. Hanno votato no in 9.531. Pertanto la proposta è approvata”, si legge sul sito M5s. Su 131.760 aventi diritti al voto sono stati 33.967 i votanti per i due quesiti.

Sui 4 milioni delle restituzioni sono state espresse 62.438 preferenze che saranno così suddivise: Anpas – Associazione nazionale pubbliche assistenze ha ricevuto 7.711 preferenze pari al 12,35% del totale; CNR – Consiglio Nazionale Ricerche – per Progetti di ricerca ha ricevuto 15.982 preferenze pari al 25,60% del totale; Emergency ha ricevuto 14.652 preferenze pari al 23,47% del totale; Gruppo Abele Onlus ha ricevuto 1.295 preferenze pari al 2,07% del totale; Lega del Filo d’Oro ha ricevuto 8.696 preferenze pari al 13,93% del totale; Medici Senza Frontiere ha ricevuto 11.127 preferenze pari al 17,82% del totale; Nove Onlus – Emergenza Afghanistan ha ricevuto 2.975 preferenze pari al 4,76% % del totale.

“Si sono concluse le votazioni dei nostri iscritti – ha scritto su Facebook il leader M5S, Giuseppe Conte – con un’importante partecipazione, che rappresenta un ottimo segnale per tutti noi: hanno votato in 33.967. Sul 2×1000 la nostra comunità politica ha deciso, con circa il 72% delle preferenze, di pronunciarsi a favore dei finanziamenti che i cittadini liberamente vorranno destinare al Movimento 5 Stelle”.

“Come già anticipato – ha aggiunto Conte – utilizzeremo tali somme per rafforzare l’azione politica sui territori, elaborare nuovi progetti per essere vicini ai bisogni e alle richieste delle persone, a livello nazionale e locale. Il M5S è l’unica forza politica che restituisce alla collettività una parte degli stipendi dei propri parlamentari. Con la votazione di oggi si è deciso di ripartirli fra una serie di associazioni che si occupano di finalità dall’alto valore sociale”.

Leggi anche: Oggi il verdetto sul 2×1000. Ma il M5S non diventerà un partito. Il presidente Conte assicura: “Qualunque sarà il risultato non cambierà niente”. Tanti però i contrari al finanziamento.