Sì all’omeopatia: ecco i nuovi tremila rimedi. Entrano nel prontuario i farmaci omeopatici

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

I medicinali omeopatici entreranno nel prontuario farmaceutico dal 2019 diventando così farmaci a tutti gli effetti. La notizia arriva da Omeoimprese che fa riferimento all’Autorizzazione all’immissione in commercio di cui si sta occupando l’Aifa e che dovrebbe arrivare entro la fine del 2018. “Le aziende hanno dovuto sostenere onerosi investimenti per adeguarsi alle richieste di Aifa, ha spiegato il presidente di Omeoimprese Giovanni Gorga, e da gennaio 2019 tutti i medicinali omeopatici in commercio avranno ottenuto l’Aic, proprio come per i farmaci allopatici”.

Ci sono, però, sostanziali differenze. Secondo l’associazione, pensare di trattare l’omeopatia alla stessa stregua della medicina tradizionale implica un errore di valutazione. Le aziende omeopatiche, infatti, hanno dimensioni inferiori rispetto alle aziende farmaceutiche e non possono permettersi di affrontare gli stessi costi di registrazione.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA