Silvio se la ride a sopresa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

Silvio Berlusconi è stato assolto dalla seconda sezione della Corte d’Appello di Milano nel processo Ruby per entrambi i capi di imputazione: concussione e prostituzione minorile. Sovvertita quindi la sentenza di primo grado che aveva condannato l’ex premier a 7 anni. I giudici della seconda Corte d’Appello di Milano, nel processo Ruby, hanno assolto Berlusconi dal reato di concussione “perché il fatto non sussiste” e dal reato di prostituzione minorile “perché il fatto non costituisce reato”. L’ultimo round si giocherà in Cassazione, se il procuratore generale presenterà ricorso.