Siria, Conte: “Serve una decisione comune, ferma e risoluta da parte dell’Ue. L’Italia da subito orientata verso una moratoria nella vendita di armi alla Turchia”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“La decisione turca ripropone l’esigenza di una decisione comune, ferma e risoluta da parte dell’Ue”. E’ quanto ha detto il premier Giuseppe Conte, riferendo al Senato sul Consiglio europeo di giovedì e venerdì e sulla crisi siriana. “L’Italia – ha aggiunto il presidente del Consiglio – da subito orientata, anche unilateralmente, verso una moratoria nella vendita di armi alla Turchia, ha fermamente voluto, fin dalla fine della scorsa settimana, farne oggetto in sede europea di un dibattito. Dopo le conclusioni del consiglio affari esteri di lunedì scorso, tale moratoria assume maggiore valore politico e maggiore efficacia. Il Governo italiano, che ha subito dato seguito al provvedimento di export di armi alla Turchia, è convinto che si debba agire con la massima determinazione per evitare ulteriori sofferenze al popolo siriano e in particolare curdo, e per contrastare iniziative destabilizzanti nella regione. Questi obiettivi saranno tanto più efficaci, se raggiunti attraverso un coordinamento europeo e in sede multilaterale”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA