Sistema Sesto, confesa la segretaria. Dava i soldi a Penati

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Preparavo io le buste per i politici, secondo le indicazioni di Di Caterina’’. ‘’In circa tredici anni’’ a Filippo Penati ‘’sono stati dati almeno tre milioni di euro’’. A parlare dal banco dei testimoni della nuova udienza del processo per il cosiddetto ‘Sistema Sesto’, davanti al Tribunale di Monza, è Maria Giulia Limonta, collaboratrice dall’imprenditore Piero Di Caterina, grande accusatore dell’ex presidente della Provincia di Milano e con lui imputato nel procedimento penale che li vede accusati a vario titolo per corruzione, concussione e finanziamento illecito. ‘’Facevo quello che mi diceva Di Caterina – dichiara in aula Limonta – preparavo le buste su cui venivano indicati nomi di battesimo. Le ho preparate per Penati, per il sindaco di Segrate Alessandrini, per il geometra Sostaro’’.