Scacco Mattarella. Gli italiani si fidano solo del Capo dello Stato. Crolla il consenso di tutti i leader di partito

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Più Sergio Mattarella che Matteo Renzi. Per gli italiani il capo dello Stato sarebbe molto più affidabile rispetto al Presidente del consiglio italiano. È quanto emerge dal sondaggio esclusivo dell’Istituto Ixé per Agorà (Rai Tre). Secondo i dati sciorinati in trasmissione, il Presidente della Repubblica gode della fiducia del 60 per cento degli italiani, mentre il premier Matteo Renzi si ferma al 30. Mattarella che doppia Renzi, insomma. Tutti gli altri leader, invece, al di sotto del segretario del Partito Democratico che, così, tra i protagonisti politici resta comunque primo attore. Il leader della Lega Matteo Salvini rimane infatti stabile al 21 per cento; così come Beppe Grillo, leader del Movimento 5 Stelle, al 19. Solo lontani ricordi, invece, il primato di Silvio Berlusconi che, oggi, è fermo all’11 per cento. Ancora peggio il titolare del Viminale Angelino Alfano che tocca il 10 per cento. Anche per la fiducia del governo tout-court non sono tempi d’oro: 27 per cento, esattamente come la settimana scorsa. Insomma, il capo dello Stato distanziato di gran lunga tutti i leader politici. Scacco Mattarella.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra i 5S e il ponte

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA