Sos tossico in tutta la Versilia. Brucia capannone di plastica e vernici. “Non sostare in luoghi aperti, chiudere le finestre e disattivare i condizionatori”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Tira una brutta aria su tutta la Versilia dove brucia un capannone di plastica, legno, materiali edili e vernici. L’incendio a Pietrasanta, ma la Usl Toscana Nord-ovest ha lanciato l’allarme anche nei comuni limitrofi di Camaiore, Viareggio, Forte dei Marmi, Seravezza e Stazzema, invitando la popolazione a “non sostare in luogo aperto, di chiudere porte e finestre e disattivare gli impianti di ricambio d’aria, e di non raccogliere frutta e ortaggi vincolando il consumo all’accurato lavaggio con acqua corrente potabile”.

La nube tossica si è alzata intorno alle 13 ed è diventata subito visibile anche dalle spiagge del litorale di Viareggio. Nell’incendio non ci sono né feriti né intossicati, ma le fiamme hanno bruciato più della metà del capannone. Verso le 16 sono state circoscritte dai vigili del fuoco. Sul posto anche l’Arpat, l’Asl, i carabinieri e il personale del 118.  A causa dell’incendio era stata chiusa anche la statale Aurelia, in entrambe le direzioni, per due chilometri.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA