Messico, sparatoria al raduno di musica techno alla Playa del Carme. Anche un italiano tra le cinque vittime

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Anche un italiano tra le vittime della sparatoria al raduno di musica techno alla Playa del Carmen in Messico. Si chiamava Daniel Pessina e lavorava lì. Tra le altre vittime pure due canadesi ,un colombiano e una donna di cui non sono state fornite le generalità. Quest’ultima sarebbe stata calpestata dalla folla in fuga. In tutto sarebbero cinque le persone uccise, di cui tre responsabili della sicurezza della discoteca Blue Parrot di Playa del Carmen dove c’è stato lo scontro. Altri quindici risultano feriti, di cui 8 versano in gravi condizioni. 

La notizia è arrivata dall’organizzazione del festival di musica elettronica Bpm, che si è chiuso ieri nella località messicana, sottolineando che “hanno perso la vita mentre cercavano di proteggere gli spettatori, dentro al locale”. Per la sparatoria sono state fermate tre persone, questo è quanto ha fatto sapere il procuratore generale dello Stato messicano di Quintana Roo, Miguel Angel Pech. La Farnesina, intanto, ha confermato il decesso di un nostro connazionale nel corso della recente sparatoria. Occorre ancora fare chiarezza sull’accaduto, ma la procura sembra aver già escluso la pista dell’attentato terroristico.

Il killer entrato improvvisamente nella discoteca avrebbe cominciato a sparare all’impazzata. Subito dieci colpi in successione e panico tra la gente che ha smesso così di ballare. Il panico è scattato alle 2:28 interrompendo così la manifestazione giunta alla sua decima edizione. Una settimana in cui salgono sul palco a suonare decine di famosi dj internazionali.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La bugia della destra e della sinistra

Piccola bussola per chi ha perso l’orientamento tra destra e sinistra, e ieri si è smarrito ancora di più vedendo Salvini difendere Renzi dalle polemiche sull’incontro carbonaro con lo 007 Mancini nella piazzola di un autogrill. A guardarli con gli occhiali del passato, destra e

Continua »
TV E MEDIA