Spari a Londra. La Polizia ferma e uccide un uomo sul London Bridge. Minacciava i passanti con un coltello. Diversi i feriti. Per Scotland Yard è terrorismo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Spari sul London Bridge, a Londra. La polizia è intervenuta e sono stati esplosi alcuni colpi di arma da fuoco per fermare un uomo, armato di coltello che minacciava i passanti. La zona è stata subito isolata. Su Twitter la Polizia Metropolitana della capitale britannica, in un primo momento, ha riferito di “un incidente”, consigliando alle persone vicine alla scena di attenersi alle indicazioni degli agenti. Il bilancio è di “diversi feriti”, almeno 4. Scotland Yard ha poi confermato di aver “fermato” un uomo armato di coltello, che era stato già disarmato da alcuni passanti, e in un secondo momento ha chiarito che gli agenti intervenuti lo hanno ucciso. La zona del London Bridge nel giugno 2017 era stata già oggetto di un attentato contro i passanti. “Al momento le circostanze relative all’incidente di London Bridge restano non chiare”, ha aggiunto Scotland Yard chiarendo che si tratta di un’azione terroristica. L’uomo indossava un finto giubbotto esplosivo.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I finti miracoli di Gualtieri

Facciamolo santo subito. E visti gli ultimi miracoli, mettiamolo tra i beati che contano, minimo minimo alla destra del Padre. A Roberto Gualtieri, d’altra parte, i prodigi vengono così, naturali. Prendiamo la sporcizia di Roma. Aveva promesso una pulizia straordinaria a dicembre, e puntualmente il

Continua »
TV E MEDIA