Spread ai minimi dal 2011

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Lo spread tra Btp e Bund, che ieri aveva toccato 166 punti base, è calato ancora, in apertura di giornata, a 161 punti base: il valore minimo dal giugno del 2011. Scende ancora anche il rendimento del titolo decennale italiano al 3,23% che già ieri (quando ha chiuso al 3,26%) si è portato ai minimi dal 2005.

Secondo quanto spiega un trader «mentre a giugno 2011 iniziava una fase di aumento dello spread oggi ci troviamo in un momento completamente opposto. Sembra infatti abbastanza risolta la questione del rischio di credito mentre gli occhi del mercato sono rivolti alle mosse della Bce sulla questione deflazione». Ieri a innescare il calo dello spread sono state le parole del governatore della Bce, Mario Draghi, che ha aperto a operazioni non convenzionali (quantitative easing) per stimolare l’economia dell’Eurozona. Di poco sotto quello italiano è in apertura di giornata lo spread tra Bonos e Bund, a quota 158 punti base con un rendimento dei titoli spagnoli pari al 3,19 per cento.