Stato-mafia, Re Giorgio testimonierà senza i boss

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

I super boss di Cosa Nostra non saranno spettatori dell’udienza sulla trattativa Stato-mafia in cui testimonierà il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. La Corte d’Assise di Palermo ha deciso per il no alla presenza dei boss Totò Riina e Leoluca Bagarella e dell’ex ministro Nicola Mancino alla deposizione del capo dello Stato, fissata per il 28 ottobre al Quirinale.

I tre avevano chiesto di potere partecipare, i primi in video conferenza, l’ex ministro di persona al Quirinale. “L’esclusione non appare contrastare con le norme costituzionali ed europee”, questa la decisione.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA