Stato-mafia, Riina e Bagarella vogliono partecipare alla deposizione di Napolitano

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano deporrà al processo sulla trattativa Stato-mafia il 28 ottobre prossimo al Quirinale. Alla scorsa udienza la Corte d’Assise respingendo le richieste dei difensori di alcuni imputati, che avevano chiesto la revoca dell’ordinanza che ammetteva la deposizione di Napolitano, ha ribadito la necessità che il capo dello stato testimoni al processo i fatti specifici già indicato nei mesi scorsi dai giudici. I capimafia Totò Riina e Leoluca Bagarella, intervenendo in videoconferenza al processo, hanno chiesto di partecipare all’udienza sempre in video-collegamento. L’Avvocatura dello Stato si è opposta. La Corte si è riservata di decidere.