Statuto M5S, parola agli iscritti. Da domani si vota sulla piattaforma Rousseau. Se non passerà la modifica dovrà essere eletto un nuovo capo politico

Il Movimento 5 stelle ha annunciato la votazione, in programma domani e mercoledì sulla piattaforma , sulle modifiche allo Statuto del Movimento. “Dalle ore 12:00 di domani martedì 9 febbraio 2021 fino alle ore 12:00 di mercoledì 10 febbraio 2021”, l’Assemblea degli iscritti M5S “è chiamata in prima convocazione per esprimersi” sulle modifiche statutarie che porteranno alla nuova governance collegiale. Sono sei i quesiti sottoposti al voto degli iscritti. Uno di questi riguarda l’introduzione di un “Comitato direttivo composto da 5 membri, che duri 3 anni, al cui interno, a rotazione annuale, è individuato chi svolgerà le funzioni di rappresentante legale, le cui deliberazioni siano a maggioranza dei membri”. “Qualora non fosse approvata la modifica statutaria – si legge ancora sul Blog delle Stelle – sarà invece indetta, ai sensi dell’art. 7 comma d) dello Statuto, la votazione del nuovo Capo Politico del MoVimento 5 Stelle”, figura attualmente rappresentata da Vito Crimi (nella foto). La proposta di modifica prevede, infatti, che alla guida del M5S ci sia un Comitato direttivo composto da 5 membri eletti dagli iscritti e non più un capo politico.

CAMERA. DISCUSSIONE E CONVERSIONE IN LEGGE DEL DL SBLOCCA CANTIERI
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram