Striscia la Notizia, Brumotti e i suoi operatori aggrediti a Palermo: spari contro l’auto sulla quale viaggiavano

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nuova aggressione ai danni di Vittorio Brumotti. Una troupe di Striscia la Notizia è stata infatti aggredita oggi pomeriggio in via Costante Girardengo, nel quartiere Zen 2 di Palermo, dove l’inviato stava conducendo un’inchiesta sullo spaccio della droga.

Nei giorni scorsi Brumotti e gli operatori avrebbero ripreso diversi spacciatori tra le strade del quartiere popolare alla periferia del capoluogo siciliano, oggi sono andati per raccogliere interviste chiedendo ai residenti se conoscessero o meno alcuni pusher. È bastato poco per scatenare la reazione del quartiere, uno dei più redditizi per lo smercio degli stupefacenti in città. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, un gruppo di giovani avrebbe iniziato a lanciare pietre contro la vettura su cui viaggiavano Brumotti e gli operatori. In pochi istanti c’è stata una fitta sassaiola e un grosso pezzo di cemento è stato tirato dal balcone di una delle abitazioni del quartiere finendo sul tetto della macchina. Una volta fuggiti i giornalisti si sono accorti anche di un foro nella lamiera della macchina che sarebbe stato sparato da una calibro 12.

I carabinieri della Compagnia di San Lorenzo stanno eseguendo i rilievi. Non è la prima volta che allo Zen avvengono intimidazioni simili: nelle scorse settimane un autobus è stato colpito da pietre e dai proiettili di una carabina. La troupe di Canale 5 è stata soccorsa da polizia e carabinieri: dopo l’aggressione, Brumotti e i suoi hanno continuato e concluso il lavoro allo Zen scortati dai militari.