Svuota carceri, i killer anticipano lo Stato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ancora una fuga e ancora uno smacco per lo Stato. Mentre continuano le ricerche di Bartolomeo Gagliano, il killer, in permesso premio ed evaso a Genova, un nuovo caso si registra in Abruzzo con la fuga di un pentito di camorra. Pietro Esposito, 47 anni,, autore di due omicidi, non è rientrato da un permesso premio di 8 ore al carcere di Pescara. Esposito aveva appena finito di scontare 6 anni di pena per l’ultimo dei due delitti (l’omicidio di Gelsomina Verde, 23enne torturata e uccisa nel 2004 a Scampia) ed era in carcere per scontare un’altra condanna, paradossalmente, proprio per evasione. Lo scorso 14 dicembre non è tornato da un permesso di 8 ore concesso dal giudice di sorveglianza di Pescara Maria Rosaria Parruti. La polizia penitenziaria e la squadra mobile di Pescara hanno fatto scattare la caccia all’uomo in città.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA