Taranto, le spara due volte ma lei non denuncia. Muore giovane 20enne. In manette il fidanzato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Non ce l’ha fatta Ilaria Pagliarulo, la 20enne ferita una settimana fa con colpi di pistola dal suo convivente nel Tarantino. La giovane, morta nella sala rianimazione dell’ospedale di Taranto, da tempo era vittima di angherie e percosse da parte del compagno Cosimo De Biaso, 24 anni, ma non aveva mai presentato denuncia. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri. Ilaria era stata colpita per due volte, e a distanza di 12 ore, dal suo aggressore, un sorvegliato speciale con precedenti penali. La ragazza era stata ferita per la prima volta a un rene ma aveva tamponato la ferita per tutta la notte, senza chiedere soccorso per paura che il suo fidanzato sfogasse altra violenza contro lei o altre persone. Un tentativo che non è servito: la mattina seguente De Biaso ha aperto il fuoco un’altra volta colpendo al torace la sua compagna. A lanciare l’allarme, lo scorso 16 settembre, è stata la madre della giovane,  a sua volta bersaglio delle pallottole dell’uomo mentre cercava di seguire l’ambulanza che trasportava la figlia. De Biaso è ora in carcere accusato di omicidio, tentato omicidio e porto d’armi abusivo.