Tensione alle stelle in casa Pd. Bersani non ci sta e guida la rivolta: “Renzi deve finirla con queste battute. Rispetti chi la pensa diversamente”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Aria sempre tesa in casa Partito democratico. Pier Luigi Bersani non ci sta e passa all’attacco del segretario dem: “Renzi con me può fare quel che vuole ma gli altri, come Speranza o Cuperlo, non deve trattarli come ‘musi lunghi’ perché quelle sono persone che cercano di tenere nel Pd gente a disagio. Persone così non si insultano. Anzi, li si apprezza”, ha detto Bersani a Omnibus su La7, “Non mi piacciono queste continue battute: Renzi deve rispettare chi la pensa diversamente”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA