Terremoto a Ischia, adesso la Procura valuta un’indagine per disastro colposo e omicidio colposo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Quanto affermato ieri dalla Protezione Civile sulle scarsa consistenza delle case cadute a Casamicciola sembra essere il preludio all’apertura di un’inchiesta per valutare se c’è anche la mano umana sulla tragedia di Ischia. La Procura di Napoli starebbe valutando l’apertura di un’inchiesta contro ignoti per disastro colposo e omicidio colposo plurimo. A svelarlo il capo della Procura Giovanni Melillo ai microfoni di 6 su Radio1: “Sono nel quadro ordinario delle valutazioni possibili in questo momento”. Serviranno prima ulteriori approfondimenti.

La Procura vaglierà attentamente le relazioni dei Vigili del fuoco e della Protezione civile che gli inquirenti hanno richiasto nell’ambito di un’indagine conoscitiva disposta dopo un soprallugo sul posto dell’accaduto da parte dei pm Maria Teresa Orlando e Michele Caroppoli.

Il capo della Procura Melillo ha anche rispoto relativamente all’abusivismo edilizio che imperversa sull’Isola: “Non sfuggono i costi sociali, che anche in queste occasioni si rivelano, di fenomeni gravi come quello dell’edilizia illegale e dell’abusivismo edilizio. All’abusivismo edilizio corrisponde una delle priorità del lavoro della procura della Repubblica di Napoli; un fenomeno che in Campania ha dimensioni straordinariamente  gravi e come tale va affrontato”.