Terremoto, bilancio delle vittime a quota 295. Le persone assistite sono 4807: per le casette dovranno attendere almeno sette mesi

dalla Redazione
Cronaca

L’ultimo bollettino della Protezione Civile parla di 4807 persone assistite a seguito del violento terremoto che ha colpito il centro Italia, ospitate nei campi e nelle strutture allestite allo scopo. Nella Regione Lazio sono assistiti in 13 campi 1088 persone mentre altre 55 sono alloggiate in tende distribuite in modo diffuso tra i comuni colpiti, allo stesso modo, nelle Marche sono alloggiate 978 persone mentre 1096 sono ospitate in 11 campi. In Umbria sono assistite 1115 persone e 475 sono le persone ospitate in Abruzzo. Per le casette ci sarà da attendere sette mesi. Non quattro come preventivato inizialmente. Fino a quella data, però, le popolazioni assistite non dovrebbero restare nelle tende, ma essere assegnati ad alloggi provvisori o agli alberghi.

Il bilancio delle vittime è salito, invece, a quota 295. I Vigili del fuoco hanno individuato anche il corpo del giovane afghano disperso ad Amatrice. Sono invece terminate le operazioni di ricerca nell’Hotel Roma di Amatrice, dove per fortuna non ci sono altre vittime oltre alle sei già individuate. Continuano le scosse di assestamento; sono oltre 5mila dalla notte del 24 agosto.