Terremoto, sciacalli vestiti da soccorritori. Arrestati due uomini di origine romana. Si sono infiltrati nella macchina del soccorso per rubare i beni per i terremotati

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sciacalli vestiti da soccorritori. Purtroppo il terremoto è anche questo. Per fortuna i due sono stati arrestati in flagranza di reato dai carabinieri di Ascoli Piceno. La scorsa notte, al campo di Rio Acquasanta Terme (Ascoli Piceno), stavano riempendo il furgone di materiale della protezione civile e dei vigili del fuoco e di donazioni ai terremotati.

Si trattai di due romani, un 47enne e un 41enne, che sembrerebbe siano arrivati in zona nelle ore successive alle scosse distruttive del 24 agosto. I due si erano fatti accreditare come soccorritori, con lo scopo di agire dall’interno dell’organizzazione per accaparrarsi i beni che sono stati effettivamente trovati nel loro furgone e ora recuperati. Sono stati portati nel carcere di Ascoli con l’accusa di furto aggravato.