Terrore Capitale. Via al piano sicurezza: da oggi in campo 2 mila agenti. Forze dell’ordine anche sui mezzi pubblici

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Duemila uomini in campo per la sicurezza di Roma e del Giubileo. Parte oggi il piano speciale che prevede la messa in atto del dispositivo di sicurezza presentato venerdì scorso dal Questore di Roma ‎Nicolò D’Angelo‎ e dal prefetto Franco Gabrielli. Particolare attenzione viene posta sugli obiettivi sensibili quali palazzi istituzionali, ambasciate e i luoghi di maggiore afflusso turistico di Roma, come piazza San Pietro, le basiliche, il Colosseo. Altri controlli verranno fatti in metropolitana e sugli altri mezzi di trasporto pubblico. Agenti in uniforme sui mezzi di trasporto ma anche nei luoghi della movida. Oltre alle vie di transito per porti e aeroporti. Potenziati anche gli accertamenti sulle strutture ricettive e sui bed and breakfast contro l’abusivismo. Ovviamente ci saranno controlli più rigidi anche per accedere allo stadio. Per quanto riguarda i vettori civili l’organo a cui spetta un eventuale intervento è il ministro della Difesa, il prefetto è titolato a intervenire rispetto ai droni.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA