Tonfo in borsa per i Benetton. In attesa delle decisioni del Governo il titolo di Atlantia sprofonda a -15%. La revoca delle concessioni potrebbe causare un default da 19 miliardi

dalla Redazione
Economia

L’incertezza sulle decisioni che assumerà il Governo sul nodo delle concessioni autostradali pesa sul titolo di Atlantia che oggi, in Borsa, ha toccato -15% a teorici 11,3 euro. Ma a preoccupare i piani alti del gruppo che fa capo ai Benetton è lo spettro di eventuale default – che secondo gli analisti potrebbero toccare i 19 miliardi – legato alla revoca della concessione di Autostrade. Circa 10 miliardi sono, infatti, i debiti che la mancanza di risorse dovuta alla riduzione della penale prevista dal Milleproroghe avrebbe su Aspi, mentre ulteriori 9 miliardi sarebbe l’impatto a cascata su Atlantia.