Torna in libertà Vanna Marchi. Speriamo non torni pure in tv. Può farlo: prepariamoci al peggio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Torna libera Vanna Marchi, la nota venditrice televisiva, condannata per associazione a delinquere, truffa e bancarotta fraudolenta. La donna, 73 anni, ha infatti finito di scontare la pena e contestualmente, con pronunciamento notificato il 30 ottobre scorso, il magistrato di Sorveglianza di Milano ha accolto l’istanza dei legali per la libertà anticipata. Ora non è escluso che torni in tv. Marchi era stata condannata a 9 anni e mezzo per associazione a delinquere, a 2 anni e mezzo per truffa e a 4 anni e mezzo per bancarotta fraudolenta, ma ebbe diversi sconti di pena. Tra la semi-libertà, l’accoglimento da parte della Cassazione dell’istanza di continuazione della pena, e l’indulto, la condanna effettiva fu a 4 anni e mezzo, a partire dal 5 marzo 2009. Per lei ci fu però un anno di sospensione, ottenuta per assistere la figlia Stefania durante una malattia. Dal 2013, Vanna Marchi era in affidamento in prova ai servizi sociali e lavorava al bar ‘La Malmaison’ di via Torriani a Milano, di proprietà dell’allora compagno della figlia Stefania Nobile.