Torna l’incubo terrorismo a Parigi. Vicino al Louvre un militare ha sparato a un uomo armato di machete

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un uomo è stato ferito, con una serie di proiettili, da un militare a Parigi, nei pressi del Louvre. La città è così ripiombata nell’incubo terrorismo. Secondo la prima ricostruzione il soldato ha aperto il fuoco vicino al Carrousel du Louvre, nel corridoio delle boutique, dopo aver subito una minaccia con una machete, come riporta il quotidiano francese Le Parisien, da una persona sospetta.

L’uomo, con una valigia, avrebbe cercato di forzare il blocco della sicurezza e, quando il militare si è avvicinato per chiedere chiarimenti, ha cercato di aggredire i presenti urlando Allah Akbar. Dai controlli effettuati successivamente, nella borsa non è stato trovato dell’esplosivo, smentendo la versaione iniziale che parlave di possibile esplosivo trasportato. Un rinvenimento che rafforza la pista dell’attentato. Le autorità hanno immediatamente evacuato la zona, dispondendo la chiusura del Louvre e del Palais Royal: il ministero degli Interni ha definito il fatto “un grave evento di pubblica sicurezza”.  Anche per il premier francese, Bernard Cazeneuve si tratta “apparentemente una attacco di carattere terroristico”. L’aggressore è vivo, ma è gravemente ferito al ventre.