Toyota, la Prius va a marcia indietro

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nuovi guai per Toyota, che annuncia il richiamo nel mondo di 1,9 milioni di Prius, inclusi 997mila veicoli in Giappone, per un problema al software di gestione del sistema ibrido. Sulle vetture andrà installato un software di controllo del sistema di alimentazione ibrida che combina motore a benzina ed elettricità. Non vi sono stati ad oggi incidenti causati dal difetto, sempre secondo quanto riferito. In Italia sono 5800 le vetture che dovranno tornare in officina. Nel dicembre del 2012 Toyota ha dovuto pagare un maxi risarcimento (1,1 miliardi di dollari, il più alto del mondo) per una class action negli Usa scattata in seguito a un altro richiamo tra il 2009 e il 2010.