Tragedia Italia. Prodi si sfila dalla contesa e vede un Paese allo sbando e senza progetto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Romano Prodi è più attivo che mai come testimonia la sua presenza a Roma dove parteciperà a una serie di incontri e convegni. Di tornare direttamente nel campo politico però non ci starebbe pensando proprio, come racconta oggi Repubblica. Marco Damilano nel suo retroscena rivela tutta la preoccupazione del Professore per la situazione italiana. Agli amici più stretti Prodi avrebbe detto: “Quale progetto ha l’Italia in Europa, nel Mediterraneo? Ne parlerà qualcuno nella prossima campagna elettorale?”

Esclude un suo impegno diretto, ma nello scorso mese di giugno Prodi avrebbe avuto l’ultimo faccia a faccia con Matteo Renzi. C’era allora un’idea per cui il Professore avrebbe fatto il padre nobile di un nuovo Ulivo. Poi non se n’è fatto più niente. Adesso sembra che molti siano intenzionati a tirarlo per la giacchetta affinché si impegni direttamente per evitare il naufragio totale del progetto di centrosinistra e non solo. Secondo la ricostruzione di Repubblica, però, per Prodi l’Italia è “una tragedia”. Sarà disposto ad accollarsi un altro gravoso impegno?

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La balla degli italiani fannulloni

Ogni estate ha il suo tormentone musicale, ma quest’anno, con le discoteche ancora chiuse dobbiamo accontentarci di questo ritornello: “non ci sono lavoratori stagionali perché col Reddito di cittadinanza i giovani non vogliono più darsi da fare”. Su giornali e tv è questa la hit

Continua »
TV E MEDIA