Trattative Conte-bis, alzare la voce porta bene. I 5S incassano lo stop agli inceneritori e alle trivelle, la revisione delle concessioni e il via libera al taglio dei parlamentari

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Da quanto apprende La Notizia, dall’incontro delle delegazioni M5S e Pd con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sarebbero stati fatti “passi avanti nella direzione giusta”. Secondo fonti del Movimento, i grillini avrebbero ottenuto, infatti, lo stop a nuovi inceneritori e a nuove concessioni sulle trivelle, revisione delle concessioni autostradali, via libera al taglio dei parlamentari nel prima data utile del calendario della Camera, ma anche misure per la lotta all’immigrazione clandestina, alla criminalità e all’evasione fiscale.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA