Tremano le province di Terni e Viterbo. Dopo il terremoto di ieri sera, 4.1 la magnitudo della scossa, chiuse alcune scuole

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Trema la dorsante appenninica. E dopo la scossa di terremoto di ieri sera, 4.1 la magnitudo, tra le province di Terni e Viterbo, sono state chiuse due scuole in via precauzionale nei comuni di Castel Giorgio e Castel Viscardo, i comuni dell’epicentro. La profondità dell’evento è stata di circa 15 chilometri. I primi controlli non hanno segnalato danni, fatta eccezione per alcune abitazioni di Castel Giorgio dove si registrano lievi danni strutturali. A seguire ci sono state diverse altre scosse, tutte di intensità. Molte le persone che hanno deciso di passare la notte fuori casa.