Trovato esanime in casa a Roma lo scrittore Valerio Massimo Manfredi. E’ ricoverato in gravi condizioni. Probabile intossicazione da monossido di carbonio

Lo scrittore e storico Valerio Massimo Manfredi, è stato trovato esanime e soccorso, insieme a una donna, all’interno di un appartamento in via dei Vascellari, nel centro di Roma, e trasportato all’ospedale San Camillo in gravi condizioni. L’ipotesi più probabile, secondo quanto hanno ricostruito Polizia e Vigili del fuoco, è che entrambi siano rimasti intossicati dalle esalazioni di monossido di carbonio sprigionate dalla caldaia dell’appartamento. A dare l’allarme è stata la figlia dello scrittore. Le condizioni Manfredi, 77 anni, sono apparse subito molto gravi e in serata lo scrittore è stato trasferito in elicottero all’ospedale di Grosseto per essere ricoverato in camera iperbarica. La donna che si trovava con Manfredi è la scrittrice Antonella Prenner, docente di Letteratura latina all’Università Federico II di Napoli. Anche lei è ricoverata in gravissime condizioni all’ospedale Umberto I di Roma.

UBS BARICENTRI IN MOVIMENTO
Pubblicato il - Aggiornato il alle 20:02
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram