Trovato morto in casa Antonio Catricalà. L’ex sottosegretario e Garante dell’Antitrust si è sparato un colpo di pistola

Antonio Catricalà
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell’Antitrust, Antonio Catricalà, è stato trovato morto questa mattina, nella sua abitazione, a Roma, nel quartiere Parioli.

Catricalà, secondo quanto ha riferito la Questura della Capitale, si sarebbe suicidato sparandosi un colpo di pistola. Il suicidio sarebbe avvenuto poco prima delle 10. Il corpo dell’ex sottosegretario è stato rinvenuto riverso a terra in balcone.

Catricalà, 69 anni, ex magistrato, presidente di Adr Aeroporti di Roma dal 2017, il 18 febbraio scorso era stato nominato presidente dell’Istituto grandi infrastrutture (Igi). Era stato sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con il governo Berlusconi, dal 2011 al 2013, e viceministro allo Sviluppo economico con l’esecutivo guidato da Mario Monti, dal 2013 al 2014. Dal 2005 al 2011 aveva guidato, invece, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I burocrati uccidono più del virus

Dobbiamo attendere gli accertamenti medici per sapere se la giovanissima Camilla Canepa è morta per il vaccino Astrazeneca o per altro, ma in ogni caso questa tragedia ha fatto emergere tutte le falle della campagna vaccinale: il Cts, l’Aifa, Figliuolo e le Regioni. Ora non

Continua »
TV E MEDIA