Tutti i ponti del 2017. Calendario alla mano, si inizia con l’Epifania: e dal 25 aprile all’8 dicembre le festività sono a misura di vacanza

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Non sarà la gioia dei datori di lavoro, ma per i dipendenti e per gli studenti è sempre una buona occasione per “legare” le festività a qualche giorno di vacanza aggiuntivo. E sfruttare i “ponti” messi a disposizione del calendario. Le festività arrivano infatti in giorni strategici: basta un giorno di ferie per godersene almeno 3 di relax. Il 2017 si presenta on i migliori abiti, arrivando da un anno che invece è stato nero sotto questo aspetto.

A fare da apripista è l’Epifania, che arriva di venerdì: un comodo rientro post festività natalizi. Ad aprile c’è più di qualche giornata di cui disporre: prima la Pasqua con Pasquetta (16 e 17), poi 25 con il Giorno della Liberazione che arriva di martedì. Gli amanti dei ponti possono così già progettare una bella vacanza: basta il 24 di ferie e sono a disposizione quattro giorni per staccare (ammesso che il sabato non si debba lavorare). Non male nemmeno l’1 maggio, che cade di lunedì allungando il week-end. Ghiotta anche l’occasione del 2 giugno, con un venerdì buono ad anticipare il fine settimana. Ferragosto, che già arriva in pieno periodo di ferie, è una boccata di ossigeno per chi dovrà lavorare in quei giorni: arriva di martedì.

La festività di Ognissanti può favorire uno di quei ponti lunghi: l’1 novembre è un mercoledì. Chi cerca una vacanza abbastanza lunga, almeno 5 giorni, deve chiedere due giorni di ferie. Anche l’8 dicembre cade a pennello, di venerdì. Infine il Natale, che nel calendario 2017 è di lunedì seguito da Santo Stefano. Una bella occasione per godersi qualche giorno di riposo, a differenza di quanto avvenuto nel 2016.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Il suicidio del servizio pubblico

La difesa strettamente burocratica, da perfetto travet, fatta dal direttore di Rai3 Franco Di Mare in Commissione di vigilanza (leggi l’articolo) per scrollarsi di dosso l’accusa di censura sul concertone del Primo Maggio, spiega più di un’intera enciclopedia perché il Servizio pubblico in Italia è

Continua »
TV E MEDIA