Un agente della scorta di Salvini contagiato dal Coronavirus. E’ in isolamento insieme ad altri colleghi. Nessuna misura precauzionale per il Capitano

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un agente in servizio nella scorta dell’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini è risultato positivo al Coronavirus. La notizia è stata confermata da fonti della Lega. Si tratta di uno dei poliziotti che segue il leader del Carroccio a bordo della seconda auto, quella che accompagna Salvini. Per il leader della Lega, al momento, non è stata disposta alcuna quarantena precauzionale, mentre l’agente contagiato e i suoi colleghi di turno è stato disposto l’isolamento.  La Lega riferisce che Salvini non è entrato in contatto con il poliziotto.

“Sto bene, non sono mai stato a contatto col ragazzo della Polizia che potrebbe essere positivo, e ovviamente farò tutto quello che le Autorità sanitarie mi chiederanno di fare, come ogni altro cittadino” ha detto il leader della Lega, aggiungendo che “chi riesce a fare polemica anche su una possibile malattia, in alcuni casi arrivando ad augurarmi la morte, non merita risposta, al massimo un sorriso. Grazie per i tanti messaggi, adesso mangio piselli, pomodori e carne cruda, poi torno al telefono con sindaci e medici in prima linea contro il virus”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA