Brescia, ritrovato il piccolo Christian. Si trova in Spagna col padre. Lo ha preso al parco ed è fuggito ad Alicante

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ritrovato in Spagna il piccolo Christian, 9 anni, scomparso a Brescia. Le ricerche si erano concentrate sul padre.  Il piccolo era scomparso nel pomeriggio di giovedì in un parco giochi della città di Brescia. Viveva con la madre cubana. I genitori del bimbo si erano separati a causa di un rapporto burrascoso. Ed ecco perché le ricerche si sono concentrate subito sull’uomo spagnolo. Si trova ad Alicante dove hanno vissuto anche Christian e la madre fino a due anni fa, fino a quando se ne sono andati a causa del logorarsi dei rapporti familiari. Già qualche giorno fa Christian aveva visto il padre, da quanto si apprende, e i due avevano accordo per vedersi e scappare.

LA BURRASCA
Dopo la separazione la madre del piccolo Christian si era risposata con un bresciano da cui ha avuto una bimba. Quando il piccolo è scomparso era al parco giochi dove era stato accompagnato dal nuovo marito della donna cubana. A quanto pare Christian sarebbe essere rimasto solo per un breve periodo di tempo, forse 10 minuti, perché il compagno della madre si sarebbe assentato per una commissione. L’uomo ha avvertito la moglie del fatto che si sarebbe allontanato e la donna gli ha risposto che sarebbe arrivata in tempi brevi. Quanto è bastato per farlo sparire. Perché quando la madre del bambino è arrivata al parco ha ritrovato soltanto il pallone del figlio. Come e dove sia finito non si sa. La madre, intorno alle 20 di giovedì, ha avvertito Carabinieri e Polizia formalizzando, poi, la denuncia di scomparsa intorno all’una di notte in Questura. Subito attivato, in Prefettura, il dispositivo previsto in caso di scomparsa di minore. Un dispositivo a cui partecipano le forze dell’ordine e gli operatori della Protezione Civile. Nella notte il sospiro di sollievo.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA