Un Festival ispirato a Nadia Toffa. Partito in Puglia il Magna Grecia Awards, eccellenze italiane premiate in memoria della Iena

di Carmine Castoro
Cultura

L’intramontabile gusto italiano della moda, i sapori della nostra cucina che ci hanno fatti diventare gli chef più richiesti a livello internazionale, ma anche medici che si battono ogni giorno per allontanare gli abissi della sofferenza e della morte precoce, operatori dell’informazione in prima linea nella ricerca e diffusione di scomode verità, artisti che uniscono stile, melodia, nostalgia, intrattenimento, scrittori dalla penna forbita che ripescano l’antica agorà pur col distanziamento anti-Covid. è partita da venerdì 17 luglio, e durerà fino al 2 agosto, la 23esima edizione del Magna Grecia Awards, la manifestazione ideata e diretta dallo scrittore Fabio Salvatore che ha come sottotitolo “L’amore è un cerchio più forte della paura”. Volti ed eccellenze di un’edizione speciale che sarà dedicata a Nadia Toffa, la nota inviata delle Iene, scomparsa prematuramente lo scorso anno, lasciando un forte ricordo in tutti gli Italiani – e proprio in una serata di gala sarà sua mamma Margherita a ritirare il premio per lei. Con l’hashtag #lapauranonesiste, la kermesse sarà declinata in un vero e proprio “Fest” con l’assegnazione dei prestigiosi riconoscimenti a uomini e donne che si sono contraddistinti in ambito culturale, sociale, civile, artistico. Da quest’anno il presidente onorario sarà Fiammetta Borsellino.  Madrina d’eccezione Lorella Cuccarini ormai da anni ambasciatrice straordinaria dell’evento. “Non è stato facile capire come e quando poter realizzare il nostro premio – dice il direttore artistico -, ma pur vivendo un difficile momento sia dal punto di vista umano e sociale che economico, abbiamo pensato di farne un punto di forza, creando il Magna Grecia Awards che animerà le città di Gioia del Colle e Castellaneta, in un calendario fitto ed intenso, come forte e vera espressione di una società che rinasce… Abbiamo fortemente voluto un’edizione che lanci il messaggio che l’amore vince su ogni paura perché senza l’amore e il coraggio non avremo potuto superare questo momento di grave e atroce pandemia”. Oltre ai premiati tanti gli ospiti d’eccezione della kermesse, come la giornalista e icona della moda italiana nel mondo Anna Dello Russo, Giuseppe Antoci, ex presidente del parco di Nebrodi scampato ad un agguato di mafia nel 2016, il giornalista che vive sotto scorta Paolo Borrometi, il procuratore Catello Maresca. Il Magna Grecia Awards gode dell’Alto Patrocinio del ministero per i Beni le Attività Culturali ed è patrocinato da Regione Puglia, Città Metropolitana di Bari, Teatro Pubblico Pugliese, dall’Aress, dal Comune di Gioia del Colle, e dal Comune di Castellaneta, raggiungendo una caratura nazionale e internazionale con un’attenzione alla forza dell’anima ed al talento di uomini che, in svariate forme, contribuiscono a migliorare i percorsi della conoscenza, del sapere e della solidarietà.