Un gallese e un francese tra i boia dell’Isis

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Dall’Occidente allo Stato islamico per diventare boia dell’Isis. Si tratta di uno studente britannico di medicina, che sarebbe tra i jihadisti dell’Isis che hanno ucciso 17 soldati ostaggi dello Stato islamico. Si chiamerebbe Nasser Muthana, 20 anni, a rivelarlo il Daily Mail; a riconoscerlo nel video sarebbe stato il padre del ragazzo che ha detto che nel caso fosse proprio lui non lo perdonerebbe. Qualche ora più tardi il padre ha parzialmente ritrattato le sue dichirazioni. Nasser è al fianco del jihadista John, il miliziano dall’accento inglese ritenuto l’esecutore delle decapitazioni di cinque ostaggi occidentali, l’ultimo dei quali è stato l’americano Peter Kassig. E un altro boia sarebbe il francese Maxime Hauchard, 22 anni, nato in Normandia e convertito all’islam prima di partire, nell’agosto 2013, verso la Siria.