Una bravata finita in tragedia a Fermo. Morto il sedicenne di Amandola scomparso ieri notte durante una gita in pedalò con tre amici

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

È stato ritrovato morto dai soccorritori nel mare di Fermo Riccardo Galiè, il sedicenne di Amandola scomparso ieri notte durante una gita in pedalò con tre amici, tutti salvi. Il corpo è stato rinvenuto questa mattina poco prima delle 11.00, incagliato fra gli scogli, a poca distanza dalla riva. Secondo le prime ricostruzioni, i quattro ragazzini, forse per una bravata, erano stati coinvolti nell’affondamento di un pedalò questa notte sulla spiaggia di Lido di Fermo. La comitiva si era avventurata in mare questa notte, verso le 4. Dopo aver percorso pochi metri il natante si è prima ribaltato, forse per il mare mosso, e poi è affondato. Due giovani sono riusciti ad arrivare a riva a nuoto, mentre un terzo nel tentativo di aiutare l’altro amico in difficoltà ha rischiato la vita in acqua: adesso è ricoverato per ipotermia all’ospedale. Secondo quanto si apprende dalle prime testimonianze raccolte dagli investigatori, sembra che Riccardo Galiè non sapesse nuotare.