Un’altra sparatoria a stelle e strisce. In Virginia colpi d’arma da fuoco in campo di basket: ferito il repubblicano Steve Scalise

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un’altra terribile sparatoria negli Stati Uniti. E questa volta ad esserne vittima un repubblicano del Congresso degli Stati Uniti, Steve Scalise. Con lui sarebbero rimaste ferite altre tre persone. E’ successo nei pressi di Washington, in Virginia. Secondo quanto riferito dalla Cbs News, la sparatoria si è verificata su un campo di baseball di Alexandria. Scalise, colpito a una gamba e all’anca, è in “condizioni stabili”. Colpito invece al petto un assistente del deputato. Gli altri due feriti sarebbero agenti di polizia.

A quanto sembra, a sparare è stato un uomo armato di fucile, che è stato catturato, ha detto la polizia di Alexandria su Twitter. Jeff Flake, senatore dell’Arizona, era sul posto e, secondo la sua testimonianza raccolta da Cnn, l’aggressore, un bianco di mezza età, aveva moltissime munizioni e ha continuato a sparare per circa 10 minuti. Flake ha aggiunto di aver visto visto il deputato Scalise ferito, trascinarsi a terra per molti metri prima di restare immobile. Lo stesso Flake lo avrebbe raggiunto e soccorso solo quando l’uomo ha smesso di sparare.

Il deputato dell’Alabama Mo Brooks, ha raccontato che i politici si stavano allenando nella squadra congressuale di baseball quando è iniziata la sparatoria. Secondo Brooks, l’assalitore è un uomo bianco che ha usato un’arma semiautomatica. “Continuava a sparare alle diverse persone. Potete immaginare, tutti si sono sparpagliati sul campo”, ha raccontato ancora.

Il Congressional Baseball Game è una partita di baseball che dal 1909 mette di fronte per beneficenza i membri del Congresso. La sfida era in programma per domani al Nationals Park di Washington. Ad affrontarsi in questa competizione, uno degli eventi sportivi più attesi dalla Washington politica, sono la squadra dei democratici e quella dei repubblicani, formate da senatori e deputati. L’anno scorso aveva vinto 8-7 la squadra del Grand Old Party.

Scalise, 51 anni, rappresentante della Louisiana, è il majority whip alla Camera, ovvero il numero tre del partito repubblicano in ordine di importanza, alle spalle del presidente dell’Aula, Paul Ryan, e del leader della maggioranza, Kevin McCarthy. È deputato dal 2008, è sposato, ha due figli ed è di origini italiane.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che oggi compie 71 anni, e il vicepresidente Mike Pence sono a conoscenza della situazione, ha riferito il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer in una nota su Twitter. Trump si è detto “profondamente rattristato” per la sparatoria.

Erano circa 25 i parlamentari Repubblicani in campo al momento dell’attacco in Virginia. Tra loro, ricorda uno dei presenti, il deputato Mo Brooks, dell’Alabama, oltre a Steve Scalise, della Louisiana, ferito dall’aggressore, figuravano anche Rand Paul, West Virginia, Roger Williams, Texas, Joe Barton, Texas, Ron DeSantis, Florida, Chuck Fleischmann, Tennessee, Jeff Flake, Arizona, Brad Wenstrup, Ohio, Gary Palmer, Alabama.