Unione a Roma. Prima coppia gay riconosciuta in Campidoglio, Raggi: “Vi auguro una vita intensa”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Si chiamano Raffaele Villarusso, 43 anni e Luca De Sario, 30 anni, i primi due protagonisti di un’unione gay a Roma. Dopo l’approvazione della legge Cirinnà, infatti, al Campidoglio si attendeva la celebrazione della prima unione. La sindaca Virginia Raggi ha rivolto delle parole di incoraggiamento ai due.

“Benvenuti, vi vedo emozionatissimi e giustamente. È un momento importante, una grande emozione – ha detto la sindaca – nasce una nuova coppia e una famiglia”, ha detto Raggi. “Vi auguro una unione lunga e divertente potrebbe avere qualche scossone ma vi auguro di superare gli ostacoli che la vita ci pone davanti. Questa è la sfida che vi accingete ad intraprendere, andate avanti a testa alta con forza e divertitevi, il segreto è divertirsi. Vi auguro una vita intensa”, ha aggiunto.

“È una forte emozione. Questa legge ci rende tutti uguali, bisogna avere il coraggio di essere felici”. ha detto Raffaele Villarusso. Il suo compagno, visibilmente emozionato, ha voluto ricordare: “Abbiamo messo nero su bianco la nostra unione. Ora siamo una famiglia, come lo eravamo già nella realtà di tutti i giorni”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA