Ora vogliono vaccinare pure gli under 12. Proposta choc di Ciciliano (Cts): “E’ assolutamente necessario per raggiungere l’immunità di gregge”

vaccini ragazzi bambini
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“In questo caso non si può ragionare in termini di essere o meno favorevoli, vanno messi sul piatto della bilancia i benefici e i non benefici della campagna vaccinale alle fasce d’età 5-12 anni e in questo momento è assolutamente necessario che queste fasce d’età vengano vaccinate”. E’ quanto ha detto Fabio Ciciliano, membro del Cts, intervenendo a SkyTg24.

“Molto verosimilmente con questa variante Delta – ha aggiunto Ciciliano – scapperà l’immunità di gregge, perché la capacità di trasmettersi e di modificarsi di questo virus può evitare che si raggiunga l’immunità di gregge e quindi è necessario raggiungere ancora di più il maggiore numero possibile di persone vaccinate”.

Figliuolo: “Il 65% degli italiani over 12 vaccinati è un grande” 

Oggi in Italia si raggiungeranno 73 milioni di dosi somministrate pari al 70% di persone raggiunte con prima dose – considerando la popolazione vaccinabile over 12 anni – e oltre il 65% di quelle completamente vaccinate. “Un grande risultato che si deve anche ai giovani nella fascia 12/19 anni che da soli hanno richiesto negli ultimi giorni oltre il 20% delle dosi ottenendo così la massima protezione nei confronti del Covid-19”, sottolinea il Commissariale per l’emergenza Covid-19, Francesco Paolo Figliuolo.

“Dati che suddivisi per fasce di età – ha aggiunto – permettono di avere un quadro confortante dove vediamo che il numero dei vaccinati raggiunge oltre il 91% nella fascia over 80, oltre 86% nella fascia 70-79, oltre 80% nella fascia 60-69, e oltre il 71% nella fascia 50-59”. Figliuolo ha evidenziato l’andamento positivo della campagna, sottolineando tra le priorità “la fascia 50-59 che ha già completato il 71% di persone vaccinate, quella di raggiungere il più grande numero possibile di giovani e di persone che appartengono al settore scolastico e universitario, in modo da favorire la massima sicurezza per le riaperture degli istituti di formazione nel mese di settembre”.

Da lunedì i ragazzi tra i 12 e i 18 anni potranno vaccinarsi senza prenotare.

A partire da lunedì 16 agosto tutti i ragazzi tra i 12 e i 18 anni potranno vaccinarsi senza dover prenotare. E’ quanto ha annunciato oggi il Commissario per l’Emergenza Covid-19, Francesco Paolo Figliuolo, in una lettera indirizzata alle Regioni con la quale chiede di “predisporre corsie preferenziali per l’ammissione alle somministrazioni dei cittadini” in questa fascia d’età, “anche senza preventiva prenotazione”. Al momento per gli under 18 è autorizzata la somministrazione solo di Pfizer o Moderna (qui la nota dell’Aifa).

Leggi anche: Una campagna vaccinale che lancia colpi alla rinfusa. Contrordine del generale Figliuolo: basta correre dietro agli over 50 ora la priorità sono i giovani.