Vaccini, dall’Ema via libera a Moderna per gli adolescenti. L’ultimo report: 29 milioni gli immunizzati in Italia

Moderna
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il comitato per i medicinali umani (CHMP) dell’EMA ha raccomandato di concedere un’estensione dell’indicazione per il vaccino anti Covid-19 Spikevax (Moderna) per includere l’uso nell’età compresa tra 12 e 17 anni. Il vaccino è già autorizzato per l’uso in persone di età pari o superiore a 18 anni.

L’uso del vaccino Moderna nei bambini di età compresa tra 12 e 17 anni sarà lo stesso delle persone di età pari o superiore a 18 anni. Viene somministrato con due iniezioni a distanza di quattro settimane. Gli effetti di Moderna sono stati studiati in uno studio che ha coinvolto 3.732 bambini di età compresa tra 12 e 17 anni.

Sono 63.879.391 le dosi di vaccino somministrate in Italia, il 93,2% del totale di quelle consegnate, pari finora a 68.506.446 (nel dettaglio 47.428.476 Pfizer/BioNTech, 6.954.878 Moderna, 11.858.453 Vaxzevria-Astrazeneca e 2.264.639 Janssen). Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale, secondo l’ultimo report del Governo, sono 29.006.660, il 53,71% della popolazione over 12.