Follia sulle strade della Val Susa. Dopo una lite travolge col furgone giovane coppia in moto. Lei è morta sul colpo, il fidanzato ricoverato in gravissime condizioni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Arrestato l’uomo che ieri pomeriggio ha travolto, con il suo furgone, una moto su cui viaggiava una coppia torinese. Nell’impatto Elisa Ferrero, ragazza di 27 anni, è morta. Non un semplice incidente visto che prima c’era stata una lite per ragioni di viabilità nelle vicinanze della rotonda di Condove, in Val Susa.

Un testimone ha spiegato ai carabinieri che la discussione sarebbe avvenuta, forse per una precedenza non data, due chilometri prima del luogo dell’incidente. Il motociclista prima di allontanarsi avrebbe sferrato un pugno contro un finestrino del furgone guidato da Maurizio De Giulio, 50 anni di Torino, che quindi si sarebbe lanciato all’inseguimento della moto. Nelle vicinanze della rotonda, non appena la moto ha rallentato, l’uomo dietro avrebbe accelerato col suo furgone travolgendo la giovane coppia. Elisa sarebbe morta sul colpo, Matteo Penna si trova, invece, ricoverato in gravi condizioni. Nella notte al ragazzo è stata amputata una gamba.

Il conducente del furgone è risultato anche positivo all’alcoltest: aveva bevuto più del doppio del consentito. I carabinieri dopo averlo interrogato lo hanno arrestato con l’accusa di omicidio stradale. A quanto pare avrebbe anche un precedente per guida in stato di ebbrezza e aggressione.