Venezia si entra con prenotazione: dal 2023 si pagherà il biglietto d’ingresso

Venezia si entra con prenotazione e si pagherà per chi vorrà visitare la città. Il nuovo provvedimento partirà dal 2023.

Venezia si entra con prenotazione: dal 2023 ci sarà una vera e propria rivoluzione in particolare per i turisti ma ci sono delle buone notizie anche per i residenti che beneficeranno in qualche modo da questo nuovo provvedimento.

Venezia si entra con prenotazione: dal 2023 si pagherà il biglietto d’ingresso

Venezia si entra con prenotazione

Novità assoluta per la città di Venezia: il Comune ha presentato il sistema integrato di prenotazione delle visite alla città che porterà entro fine anno online la piattaforma per la prenotazione delle visite alla città di Venezia.

Il Comune chiarisce, subito, che la prenotazione che sarà obbligatoria per tutti i turisti che non si fermeranno a pernottare in città. A controllare gli accessi saranno addetti dello stesso Municipio. Questo cambiamento sarà salutare, invece, per i cittadini che vivono a Venezia: gli introiti, detratti i costi di gestione, saranno destinati a diminuire le bollette della Tari dei residenti, i quali oggi pagano la pulizia della città anche per i turisti.

Dal 2023 si pagherà il biglietto d’ingresso

Il nuovo provvedimento entrerà in vigore dal 16 gennaio 2023. Sarà prevista una tassa da 3 a 10 euro alla quale saranno soggetti i visitatori che non pernottano sul territorio comunale. La sperimentazione prenderà il via dal 1 agosto, ma sarà slegata, per il momento, dall’introduzione del contributo d’accesso «La prenotazione della città – ha detto l’assessore al Bilancio Michele Zuin – è tanto importante che abbiamo già previsto la possibilità di acquistare trasporto pubblicoparcheggio, l’accesso dei biglietti dei musei dell’area marciana. Per invogliare la gente a pensare che forse è meglio prenotare la città in anticipo, dal primo agosto, ci sarà la possibilità di acquistare i biglietti turistici 30 giorni prima con le tariffe pre aumento. Non si va nel portale di prenotazione della città, ma sul portale di veneziaunica. Ripeto, il contributo d’accesso non è per fare cassa e la città non sarà mai chiusa».

Per chi non prenota, gli sarà sempre consentito entrare ma  sarà tenuto a pagare una sanzione e il massimo del contributo, vale a dire 10 euro. Nel caso in cui si rifiuti scatteranno multe dal 50 a 300 euro e denunce.

Leggi anche: Primo laureato nel Metaverso è di Torino: manda il suo Avatar all’esame

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram