Verdi e Sinistra Italiana rinviano l’incontro con Letta e si guardano intorno con Conte che annuncia sorprese

Verdi e Sinistra Italiana hanno annullato e rinviato l'incontro con il segretario del Partito Democratico Enrico Letta.

Verdi e Sinistra Italiana hanno rinviato l’incontro con il segretario del Partito Democratico Enrico Letta. Con un comunicato hanno fatto sapere la loro scelta motivando che saranno quelle che verranno ora di riflessione.

PRESENTAZIONE DEL SIMBOLO COMUNE DI EUROPA VERDE E SINISTRA ITALIANA

Verdi e Sinistra Italiana rinviano l’incontro con Letta

Verdi e Sinistra Italiano hanno deciso di rinviare l’incontro in programma con Enrico Letta. Attraverso un comunicato e i social hanno spiegato i motivi di tale scelta che allontana un possibile accordo con il Pd.  “L’alleanza Verdi e Sinistra comunica che ha deciso di rinviare l’incontro di oggi con Il segretario del Pd Enrico Letta alla luce delle novità politiche emerse nella giornata di ieri. Registriamo comunemente un profondo disagio nel paese e in particolare nel complesso dell’elettorato di centro-sinistra che ha a cuore la difesa della democrazia, la giustizia climatica e sociale”.

Da diversi giorni Letta ha mostrato pubblicamente l’interesse di un accordo anche con Sinistra Italiana e i Verdi ma ora questi chiedono “di verificare se ci siano ancora le condizioni per un’intesa elettorale”.

Si guardano intorno con Conte che annuncia sorprese

Nel comunicato emerge la confusione e l’incertezza ma soprattutto anche la possibilità di guardare altrove. “Essendo cambiate le condizioni su cui abbiamo lavorato in questi giorni, sono in corso riflessioni e valutazioni che necessitano di un tempo ulteriore”.

Quell’altrove potrebbe essere il Movimento 5Stelle ed infatti Giuseppe Conte tiene le porte aperte: “Con le persone serie che vogliono condividere l’agenda sociale con noi c’è sempre la possibilità di farlo”. Il leader del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte ad Agorà su Rai3 è possibilista sull’alleanza con Sinistra Italiana e Verdi, rilanciata da Nicola Fratoianni dopo l’accordo del Partito Democratico con Azione di Carlo Calenda. “Abbiamo delle sorprese ma non le anticipo, le renderemo note quando la campagna elettorale sarà entrata nel vivo. Sicuramente ci saranno delle personalità di grande prestigio e competenza che ci daranno una mano“.

Leggi anche: Elezioni, il diritto di tribuna cos’è e perché Luigi Di Maio starebbe valutando di accettare la proposta di Letta

Pubblicato il - Aggiornato il alle 19:08
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram