Via libera del Senato sul contratto Tav. Ma i 5S non ci stanno e decidono di non votarlo

Tav
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La commissione Lavori pubblici del Senato ha dato parere favorevole, con osservazioni, allo schema di contratto di programma tra ministrero delle Infrastrutture e trasporti- Ferrovie dello Stato Italiane Spa-Telt sulla parte transfrontaliera della TAV Torino-Lione Il M5s non ha partecipato al voto, il parere è stato approvato grazie a tutti gli altri gruppi, anche dell’opposizione (Lega e FI, gli esponenti di Fdi non erano presenti alla seduta). Nello specifico il gruppo M5S ha motivato la sua posizione presentando una dichiarazione di voto in cui si evidenziano le “innumerevoli criticità” dello schema di contratto di programma così come la necessità di una fase di “adeguata informazione preventiva” prima della sua sottoscrizione, delle parti interessate e della cittadinanza.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Per la sinistra dei Tafazzi non c’è cura

Inutile nascondersi dietro alibi o rimpianti: il vaccino per il Covid l’hanno trovato ma per l’autolesionismo della Sinistra non c’è cura. A destra, dove Salvini e Meloni non si parlano e Forza Italia ormai ha poco da dire, come al solito si presenteranno con candidati

Continua »
TV E MEDIA